NEWS



COMUNICATO STAMPA - CONCERTO BAROCCO A ROMA A PALAZZO FARNESE

TEATRO LIRICO SPERIMENTALE DI SPOLETO “A. BELLI”

COMUNICATO STAMPA 10.02.2015

 

 

PROGETTO EUROPEO 2015

“CRISTINA DI SVEZIA, L’EUROPEA”

DOMANI 11 FEBBRAIO CONCERTO BAROCCO A ROMA A PALAZZO FARNESE

 

 

Spoleto 10 febbraio 2015. Dopo il successo ottenuto in occasione delle manifestazioni organizzate a Spoleto dal “Lirico Sperimentale” lo scorso ottobre (“Musica e Cultura al tempo di Cristina di Svezia”) e a cui hanno partecipato gli artisti dell’Istituzione Lirica Umbra e autorevoli  studiosi quali i Professori Silvia Danesi Squarzina, Giovanna Sapori e Adriano Prosperi, ora il “Lirico” si  presenta a Roma con un concerto barocco organizzato per domani 11 febbraio presso la prestigiosa sede di Palazzo Farnese, attuale sede dell’Ambasciata di Francia, nel Salone Rosso.  

A Palazzo Farnese la Regina Cristina di Svezia fu ospitata con la sua corte dal dicembre del 1655 al luglio dell’anno seguente. In ricordo di quella presenza viene organizzato il Concerto nell’ambito del Progetto “Cristina di Svezia, l’Europea” di cui il Teatro Lirico Sperimentale è partner operativo, insieme alla Fondation Maison des Sciences de l’Homme di Parigi e alla Barock Akademie di Vienna. Il progetto è coordinato da Royal Festivals di Stoccolma (Festival Musicale del Palazzo Reale di Stoccolma) nell’ambito dello “Strand 1.2.1” per la cooperazione culturale dell’Unione Europea-EACEA.

Il progetto ha come scopo quello di esaltare la figura della celebre regina che rinunciò al trono. Donna complessa, interiormente ricca e di grande personalità, ha avuto due grandi passioni: la cultura e la pace. Nel segno della cultura, il progetto europeo si è articolato in concerti e conferenze a Stoccolma, Spoleto, Parigi e Vienna. Il personaggio di Cristina di Svezia, quasi leggendario per il ruolo avuto nella storia delle arti, e in tal senso accostabile a figure come Federico II di Svevia o a Federico Il Grande, ebbe un ruolo di rilievo nella vita culturale del Seicento. Nel campo della musica impose nuove mode: durante l’alleanza con la Francia (1635) portò diversi violinisti dalla Senna alla corte svedese stabilendo di fatto gli standard della musica da cerimonia; invitò Cartesio a collaborare al balletto “La naissance de la paix” per il suo ventitreesimo compleanno nel 1649.

Presso la sua corte a Roma, Cristina fu promotrice dell'arte e della musica. Nominò Carlo Ambrogio Lonati e Giacomo Carissimi quali suoi maestri di cappella, Lelio Colista fu suo liutista, Loreto Vittori e Marco Marazzoli suoi cantanti e Sebastiano Baldini svolse l'incarico di librettista. Compositori al suo servizio furono Alessandro Stradella, Bernardo Pasquini e Arcangelo Corelli, che le dedicò la sua prima opera, Sonata da chiesa opus 1 e sempre per lei Alessandro Scarlatti diresse l'orchestra durante i tre giorni di festa per le celebrazioni dell'incoronazione di Giacomo II d'Inghilterra nel 1685.

Il Concerto (aperto agli invitati dell’Ambasciata di Francia), presentato domani a Roma, prevede la partecipazione dei cantanti vincitori del Concorso “Comunità Europea” per Giovani Cantanti Lirici: Rosaria Fabiana Angotti (soprano), Chiara Tirotta (mezzosoprano) e Alec Roupen Avedissian (baritono) diretti dal Maestro Concertatore Francesco Massimi (al cembalo), al violino Emanuele Marcante e Vania Pedronetto; alla tiorba e alla chitarra barocca Michele Carreca. Verranno eseguite musiche di Arcangelo Corelli, Marco Marazzoli, Bernardo Pasquini, Henry Purcell, Luigi Rossi, Alessandro Scarlatti, Alessandro Stradella, Anton Francesco Tenaglia.

 

 

Con preghiera di massima diffusione e pubblicazione.

Ufficio Stampa

Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto “A. Belli”

Tel. 0743.220440 – 0743.221645

Fax 0743.222930

segreteria.artistica@tls-belli.it

www.tls-belli.it

Piazza Garibaldi - ex Caserma Minervio

Spoleto



Torna indietro