NEWS



COMUNICATO STAMPA - AL VIA "CANTATE MECUM DOMINO", LA PRIMA RASSEGNA CONCERTISTICA PASQUALE DEL TEATRO LIRICO SPERIMENTALE DI SPOLETO

 

TEATRO LIRICO SPERIMENTALE DI SPOLETO A.BELLI

COMUNICATO STAMPA 30.03.2015

 

IN COLLABORAZIONE CON IL COMUNE DI SPOLETO

AL VIA DOMANI 31 MARZO
“CANTATE MECUM DOMINO”, LA PRIMA RASSEGNA CONCERTISTICA PASQUALE DEL TEATRO LIRICO SPERIMENTALE DI SPOLETO “A. BELLI”

DAL 31 MARZO ALL’8 APRILE, DUE APPUNTAMENTI CON LA MUSICA BAROCCA, UN CONCERTO PER FLAUTO E PIANOFORTE ED UN CONCERTO LIRICO VOCALE, INTERPRETI ED ESECUTORI GLI ALLIEVI DEI CORSI DI ALTA FORMAZIONE PROFESSIONALE DELLO “SPERIMENTALE”

 

 

Spoleto, 30 marzo 2015. Al via domani la prima rassegna concertistica pasquale del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto “A. Belli”, in collaborazione con il Comune di Spoleto. Dal 31 marzo all’8 aprile, “Cantate Mecum Domino” presenterà tre concerti barocchi, un recital per flauto e pianoforte ed un concerto lirico vocale, interpreti ed esecutori gli allievi dei Corsi di Alta Formazione Professionale per Cantante del Repertorio Barocco e per Pianista Maestro Collaboratore Sostituto del Teatro Musicale.         

Il primo concerto, che si terrà domani 31 marzo presso la Sala Pegasus, in Piazza Giovanni Bovio, alle ore 18.00, vedrà i cantanti del Corso per Cantante del Repertorio Barocco, Midori Kamishima, Alessandra Maniccia, Maria Chiara Gallo, Mariangela Cafaro, Candida Guida, Eugenio Di Lieto, Pedro Bomba, Marco Simonelli e Chiara Manese, esibirsi in brani di Claudio Monteverdi (saranno eseguite arie tratte da L’incoronazione di Poppea e da L’orfeo), Tarquinio Merula e Pietro Antonio Giramo, accompagnati al pianoforte e al cembalo da Francesco Massimi e Lorenzo Orlandi.

 

Il giorno 1 aprile appuntamento con la musica barocca con brani di Händel e Vivaldi, sempre presso la Sala Pegasus, ore 18.00. A seguire, il giorno 3 aprile, Venerdì Santo, presso il Teatro del Complesso Monumentale di S. Nicolò, si terrà il concerto “Psallite in Cymbalis” con musiche di DeLalande, Couperin, Lully, oltre al suggestivo oratorio di Giacomo Carissimi (composto nel 1648), JEPHTE. La prima parte del concerto prevede tre Mottetti dei tre più importanti compositori del seicento francese. A chiudere, il grande Oratorio di Carissimi, capolavoro del genere, nel quale si possono riconoscere influssi diversi, dalla cantata latina alla “historia” biblica, alla lamentazione, sino alla nascente opera. Direzione musicale e clavicembalo Francesco Massimi, organo Lorenzo Orlandi e Francesco Massimi, tiorba Michele Carreca. Il concerto è dedicato alla memoria del Presidente del Teatro Lirico Sperimentale Carlo Belli, scomparso un anno fa, e della figlia Stefania Belli. Serata dedicata al flauto solista con il recital La flûte enchantée” il giorno 7 aprile, alle ore 20.30 alla Sala Pegasus. Luca De Marchis, primo flauto dell’O.T.Li.S, Orchestra del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto, accompagnato al pianoforte da Lorenzo Orlandi, si esibirà in brani di Mouquet, Pèrilhou, Enescu, Faurè e Casella. La rassegna si concluderà giovedì 8 aprile, presso la Sala Pegasus alle ore 20.30, con un concerto lirico vocale, con celebri brani tratti dalle opere di Wolfgang Amadeus Mozart e Gioachino Rossini.

 

La manifestazione è resa possibile grazie al Comune di Spoleto e alla Regione Umbria, nell’ambito del Programma Attuativo Regionale Fondo per lo Sviluppo e la Coesione - Corsi di Alta Formazione Professionale per Professionalità della Musica e del Teatro musicale.

 

Gli spettacoli sono ad ingresso gratuito. 



Torna indietro