NEWS



COMUNICATO STAMPA - STAGIONE 2016, prossimi appuntamenti

01/09/2016

 

TEATRO LIRICO SPERIMENTALE DI SPOLETO “A. BELLI” 

 

COMUNICATO STAMPA

1 SETTEMBRE 2016 

 

70ma STAGIONE LIRICA SPERIMENTALE 2016 

 

Vite in movimento

Gli arrivi, i ritorni e le prove in attesa del “chi è di scena”.

 

Dopo il successo dell’anteprima del 12 e 13 agosto al Complesso di S. Nicolò di Spoleto, affidata, come di consueto, a Daniele Lombardi e al suo Eine Kleine Klostermusik, dedicata quest’anno al Novecento italiano con Orfeo Mon Ami, la 70ma Stagione del Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto sta per decollare.

 

In attesa che il “Progetto Opera Nova”, così importante per lo Sperimentale che da 20 anni offre il palcoscenico a nuove composizioni, proponendo a giovani artisti e drammaturghi la composizione di un’opera inedita, prenda vita il 9 settembre al Complesso Monumentale di San Nicolò di Spoleto con Ehi Giò del compositore Vittorio Montalti su libretto di Giuliano Compagno dedicato alla figura di Gioachino Rossini, il Lirico in questi giorni accoglie gli artisti che giungono da ogni parte: compositori, musicisti, direttori d’orchestra, cantanti, scenografi, librettisti, tecnici. E si cominciano le prove.

 

Alcuni tra i luoghi più belli di Spoleto si riempiono delle giovani voci dei cantanti dello Sperimentale, i ragazzi che il Teatro ha scoperto, selezionato e accompagnato al debutto sulle scene. Qualcuno inizia in questi giorni la sua strada nel mondo della lirica, altri tornano sempre orgogliosi di far parte della prestigiosa kermesse musicale spoletina.

 

E allora, nel Chiostro del Complesso di San Nicolò già si aggira l’attore Emanuele Salce nei panni di un controverso Gioachino Rossini (in scena dal 9 settembre): «Gioachino, umano e divo, idea e gusto, parola e suono», scrive il compositore Vittorio Montalti.

 

E se invece andiamo al Duomo, nella meravigliosa piazza antistante il Teatro Caio Melisso, come appena usciti da una raffigurazione settecentesca, Rosicca e Morano passeggiano e litigano, in attesa che sia pronto quello che il regista Giorgio Sangati ha immaginato come «un set cinematografico allestito a vista, per ricordare in ogni momento agli spettatori che la loro visione è, appunto, “costruita” ad arte, che il loro sguardo è il punto di vista di una macchina da presa, di una regia latente ma determinante» (dal 16 settembre).

 

Mentre passando davanti al Teatro Nuovo già si possono sentire le arie de Un ballo in maschera di Verdi (dal 20 settembre): «Una festa da ballo che in realtà è un incubo di morte; il contrasto tra l’allegria apparente della situazione e la sua reale tragicità», nelle parole del regista Stefano Monti.


Con preghiera di massima diffusione e pubblicazione.


Anna Cepollaro

339.8388238

 

Ufficio Stampa

Teatro Lirico Sperimentale di Spoleto “A. Belli”

Tel. 0743.221645

Fax 0743.222930

teatrolirico@tls-belli.it

www.tls-belli.it

segreteria.artistica@tls-belli.it

Piazza Garibaldi – ex Caserma Minervio Spoleto

 

Prenotazioni e acquisto biglietti: TICKET ITALIA www.ticketitalia.com

Spoleto, Box 25, Piazza della Vittoria 25 tel. 0743.47697

Cell 329 85 29053

 

Facebook: Teatro Lirico Sperimentale - Adriano Belli

 



Torna indietro